HOME
ENERGY
CONSULENZA ENERGETICA
MECCANISMI INCENTIVANTI

MECCANISMI INCENTIVANTI


La pianificazione prima di tutto
Per meccanismi incentivanti si intendono tutti gli strumenti di pianificazione/indirizzo in materia energetica previsti dall’impianto normativo italiano, attraverso i quali vengono incentivati l’efficientamento energetico e l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili, finalizzati al raggiungimento degli obiettivi previsti in ambito europeo entro il 2020, ossia:
  • Ridurre i gas serra del 20% (o del 30% in caso di accordo internazionale);
  • Ridurre i consumi energetici del 20% aumentando l'efficienza;
  • Soddisfare il 20% del fabbisogno energetico europeo con le energie rinnovabili.

Tralasciando i diversi “piani di settore” specifici, l’efficientamento energetico è considerata una delle strategie prioritarie di intervento, da conseguire anche mediante Sistemi di Gestione dell’Energia o meccanismi incentivanti.
Ecco quindi che compaiono diversi regimi di sostegno per riqualificare gli edifici e migliorarne le prestazioni energetiche, come ad es gli Energy Performance Contract, il Conto Termico, gli Ecobonus o i Certificati Bianchi (pagina a sé stante).

Il responsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione dell’incentivo è il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) che norma come accedervi e a decretarne l’ottenimento.


ENERGY PERFORMANCE CONTRACT


A seguito della pianificazione degli interventi di efficienza energetica, la loro realizzazione e gestione può essere affidata alle ESCo (Energy Services Company), aziende capaci di adoperarsi garantendo contrattualmente i risultati di performance energetica e indennizzando l’investimento iniziale e i successivi costi di gestione grazie ai risparmi generati.
L’EPC non ha scadenza e la durata dipende dal tipo di interventi e dal tempo di ritorno sull’investimento, e offre numerosi vantaggi:
  • è possibile far finanziare l’investimento dalla E.S.C.o., da una banca o da un fondo di investimento.
  • si ha diritto a usufruire di incentivi e detrazioni fiscali, come Ecobonus e Conto Termico.



CONTO TERMICO


Il conto termico (attualmente denominato nuovo Conto Termico 2.0 - D.M. 16 Febbraio 2016 -) è l’incentivo individuato sulla base della tipologia di intervento e del soggetto responsabile che vi può accedere.
Si tratta di un contributo alle spese sostenute per piccoli interventi di EFFICIENTAMENTO ENERGETICO e per la produzione di energia termica da fonte rinnovabile, erogato in rate annuali per una durata variabile tra 2 e 5 anni in funzione degli interventi realizzati.


ECOBONUS


Si tratta di uno sconto fiscale per chi effettua lavori di riqualificazione energetica, soprattutto nei casi di singole unità immobiliari o condomini. fiscale gli interventi e le spese volte al risparmio energetico, ovvero volte a migliorare l’efficienza energetica e le prestazioni dell’edificio.
Nello specifico, le agevolazioni previste sono del 65% o del 50% per interventi volti a:
  • migliorare l’isolamento termico dell’edificio (coibentazioni, pavimenti, finestre e infissi),
  • a installare impianti solari e/o FV o di domotica;
  • a sostituire impianti di climatizzazione invernale.



COME POSSIAMO ESSERVI UTILI


Avete necessità di affiancamento nel percorso dell’efficientamento energetico. Offriamo supporto come consulenti e facilitatori per trovare le soluzioni migliori tra le parti coinvolte (cliente finale, ESCo, fornitori di tecnologie, istituti di credito, GSE, ecc).